martedì 14 luglio 2009

Sono innamorata

Image Hosted by ImageShack.us

Sono innamorata.

Seguo da vicino l’uomo che mi ha rapito l’anima mentre giace in una bara scura e adornata da centinaia di fiori eleganti. I miei passi scorrono leggeri con la folla che arranca sotto questo sole di tarda primavera. Cammino lentamente adeguandomi alla tristezza dei molti piangenti e addolorati in processione dietro quel cuore tanto grande che, inspiegabilmente, ha deciso di fermarsi per sempre. In verità lo rianimerò, tra non molto. Lo sfiorerò nel profondo, per fargli riaprire gli occhi dello spirito su di me. Gli sorriderò, mostrandogli il bianco dei miei denti perfetti, gli sfiorerò le mani con le mie calde labbra e lui non saprà mai quanto realmente son fredda e da quanto tempo muoio sola. La sua mano si poserà sul mio petto, caldo, e lui già saprà che il cuore non vive, così come il suo che ha smesso di battere da ore.

Un piede segue l’altro mentre lievito in leggera sospensione nella strada lucida di lacrime amare. Chi mi guarda ammirato, dopo un attimo già non mi vede più. Io abbasso gli occhi, gli scruto dentro, e annaspo alla ricerca di quel buono che abita dentro ognuno. Nel buco oscuro dell’uomo esiste la parte bianca dell’anima che, quando questa sopisce arrestata dal cuore, si rivela a chi è come me. Si mostra prima o poi, seppure esista chi la nasconde consciamente e chi in modo ingannatore.

È capitato, stranamente, che quest’uomo ora chiuso nel legno mi abbia rapito anima e spirito quando ancora viveva la sua esistenza materiale. Vorrei dire grazie alla sua energia cangiante, mi piacerebbe credere che sia merito della sua natura pura e perfetta la completa dedizione da parte mia nei suoi confronti. Ma non è così.

Mentre gli cammino appresso, un piacevole brivido mi spinge a sorridere come di soppiatto. Avverto i muscoli fremere nell’immagine della mente, poiché anelante conto i secondi che mi separano dal momento in cui gli occhi cupi del mio amore si poseranno sul mio seno, per sempre. Quando decido di abbassare la rete del lutto sulla fronte, ammiccando alla sua anima sempre più vicina, finalmente il corteo s’arresta. Sollevo lo sguardo sopra le persone che mi precedono e, affinando ulteriormente tutti i miei sensi, sovrasto lo strazio di una giovane moglie prostrata dal dolore che stringe a se la foto del marito appena morto. Nessuno può vedere il chiarore che si irradia dalla triste bara, come fosse una giovane stella pronta a illuminare perpetuamente tutti coloro che gli hanno voluto bene. Ignorano di quanto amore fosse carico il suo spirito, ma a me non può sfuggire la benedizione che fiocca lievemente sul capo del giovane figlio e che lo proteggerà per lunga parte della sua vita nell’arricchimento costante della sua personalità. Tutti gli esseri viventi a me vicini brillano di ogni bene e io, ora che è il momento, volo sopra i gruppi che in religioso silenzio attendono rispettosamente la tumulazione. Il mio muto cuore gioisce e trema nell’attesa. Adesso che gli sono sempre più vicina apro le braccia e mi fiondo, veloce per vincere il tempo, dentro quel legno che lo costringerà per un ultimo breve momento. Solo un brivido di pianto, amore mio, e le tue fredde mani saranno sul mio fuoco immortale, per l’eternità.


GiorgiaM*Talamasca Image Hosted by ImageShack.us

I diritti riservati sul testo

6 commenti:

  1. caspita, il tuo racconto è davvero particolare!
    non ti preoccupare per il film, al massimo puoi trovarlo in dvd!
    ciao!

    RispondiElimina
  2. Ciao Tal ,ti ringrazio degli auguri e ti chiedo scusa se non ho fatto lo stesso con te ,spero che in ritardo
    valgano lo stesso ....che dici ,mi perdoni ?????

    Anche qui si muore di caldo :((((
    Oggi niente mare la piccolina ha male all'orecchio ....grrrrrrrrrrrrrrr

    RispondiElimina
  3. qua si bolle, sudo qualunque cosa faccio e non faccio! stasera Harry Potter al cinema, aria condizionata e un bel film, una magnifica serata!
    ciao

    RispondiElimina
  4. Si diciamo che avendo due figli è facile che siano sempre malati (una volta uno una volta l'altro :)
    Comunque i bambini si ammalano facilmente da piccoli è normale :)
    Grazie del bacetto alla piccola che ricambia con piacere e con un bel sorriso .
    Mi ha detto "mamma ma chi è questa signora che mi manda il bacetto ?"
    Io ho detto è un'amica di mamma ,lei mi guarda e mi fa "allora è pure amica mia " :)
    E' una vera pesteeeeeeeeeeeee

    A presto
    baci baci
    kicca

    RispondiElimina
  5. no tal, harry potter non è carino...è strepitoso!un perfetto mix di commedia, dramma, azione, horror, mistero! ti consiglio caldamente di andare a vederlo, ha colori ed effetti speciali che meritano il grande schermo!

    RispondiElimina

Ciao! E' apprezzato un saluto e un commento su quanto leggerai qui da me, positivo o no...è comunque un grande piacere ospitarti nel mio blog!!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails