mercoledì 23 giugno 2010

Pensando a te


Scrivo un foglio bianco, come se vergassi con le unghie sanguinano i pensieri graffiando la superficie dell'intento. Questa notte è un pianto di cielo, perchè continua a piovere a dirotto, e perchè il vento violenta il mondo, perchè la terra vola in microscopici granelli confusi nell'oscura tenebra, e chissà dove finiranno dove andranno se moriranno. Il continuo tentativo di bloccare il pensiero è vano, piange il mio cuore col cielo, forse in sincronia, credo dipenda dalla mia comunione col mondo il maltempo di questa inusuale estate autunnale. Un immane senso di colpa mi travolge nei momenti più inaspettati, ma soprattutto quando è notte e il silenzio mi strappa i capelli urlandomi una sospetta realtà, un'idea che forse è vera ma durante il giorno suggerisce falsità. La luce allieta, sazia, disseta, consola, coccola. La tenebra ha sembianze di cane idrofobo e cosciente, latra nell'animo lanciando sassate al mio stomaco.

Allora non so...è viscerale il delitto, profondo sin nella notte del mare a scavare dove è più oscuro...io non so se è colpa mia. Io non so, non so, non so cosa posso fare se è questa la verità.

Allora ti voglio bene...anche questo è viscerale, profondo sin nel cuore dell'anima dove ricordo il tuo viso stagliato nella nuvola scura, dove sento la tua risata e il mio nome uscire dalle tue labbra allegre e serene.

Questi mesi hanno senso solo pensando a te, anche se non lo saprai, non lo capirai, non te lo dirò...leggi le mie parole che dici ti sussurrano agli orecchi la mia voce, continua a leggerle perchè io ti voglio bene

amica mia.


*GiorgiaM*

4 commenti:

  1. Ciao carissima,la romantica scrittrice sempre affascinante,incrociamo le dita per il genere umano,noi non ci saremo più,ma è avvilente e drammatico sapere che l'umanità potrebbe finire grazie a se stessa.

    Un bacione a te,Ivo

    RispondiElimina
  2. Gran bella dedica molto profonda ed intensa... un abbraccio Tal e buon fine settimana sperando che questa estate autunnale cambi esplodendo in una magia di colori e calore.

    RispondiElimina
  3. Considerando la media delle retribuzioni italiane,effettivamente i costi per sfruttare l'elettric car sono elevati.
    Il car sharing dev'essere visto come una possibilità per guidatori con poco chilometraggio,che si muovono nella city,e in questo modo non si devono accollare costi di acquisto vettura,assicurazione,bollo.

    Abbattere i costi mi pare del tutto condivisibile.

    Buon inizio di nuova settimana,

    Ivo

    RispondiElimina

Ciao! E' apprezzato un saluto e un commento su quanto leggerai qui da me, positivo o no...è comunque un grande piacere ospitarti nel mio blog!!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails