giovedì 21 aprile 2011

Post-It giallo


Penso ad un deserto accecante e irrespirabile in cui i cammelli si accoppiano coi beduini e le palme non ci sono, le ombre non esistono mentre il sole cuoce gli animi e, solo, uno scorpione nero trotterella nella sabbia per scomparire in un buco, umido e compatto, accogliente come vagina ludica e cattiva che infine lo sputa fuori, alto e forte simile a proiettile animato a trafiggere il sole, o almeno a provarci. Tutto ciò osserva una donna piegata in se stessa che scrive scrive e scrive, graffiando una pergamena rigata con le unghie, trafiggendo poesia e prosa, uccidendo la fantasia di ciascuno. La sua è malata, ma scrive e graffia, sorride e sbeffeggia un esserino nero che ora vola lontano sputando al cielo il suo veleno.

*GioM*


p.s. L'idea del post-it l'ho rubata a Laura Rossiello che ne ha avuto una bella, quella di suggerire ai suoi lettori di lasciarle commenti come scritti in un post-it, spontanei e senza artifici...io ho automaticamente trasformato a modo mio la sua fantasia ed ecco, avete letto il mio primo post-it.



3 commenti:

  1. La gioia di Cristo risorto scenda nel tuo cuore donandoti pace e serenità. Buona Pasqua!!!

    RispondiElimina
  2. Certamente il tuo testo è rapido e immediato come quello di un post-it. Ma a differenza di un post-it ha una potenza che fa riflettere.

    RispondiElimina
  3. Ciao,tanti auguri per una serena pasqua,a te e ai tuoi cari.

    Un abbraccio.

    RispondiElimina

Ciao! E' apprezzato un saluto e un commento su quanto leggerai qui da me, positivo o no...è comunque un grande piacere ospitarti nel mio blog!!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails