venerdì 3 giugno 2011

Post It carta


Ho creduto di vedere uno scrittore bambino, con macchie d’inchiostro nelle dita e il moccio nel naso che scendeva a imbrattargli il mento. Mi è passata davanti una sagoma di ragazza esile e bionda, ridente e felice, senza un pensiero nella mente che non fosse rivolto alla natura verdeggiante che la circondava e a un marito, quello che presto o tardi avrebbe trovato. Una veloce folata di vento mi schiarì la vista liberando il mio campo di impressione letteraria che respirava vite già disegnate, passati animati e futuri trascorsi in remoto. Solo un respiro di fogna ed ecco che un clown emerge dal tombino, con il trucco sfatto e lacrime di sangue a imbrattare le sue zanne di demonio atte a divorar barchette di carta e bambini felici; una donna molle e alta che segue un prorompente seno da puerpera cammina lentamente per farsi notare, bionda e diafana, con labbra carnose e lineamenti d’angelo si offre per amore, ma solo per quello vero che lei crede di trovare anche così; nel manicomio una pazza siede una panchina di plastica e metallo, mangiando sigarette e respirando parole scrive ritta nella schiena per evitare che il petto la ostacoli e nel frattempo sorride sapiente, consumando consapevole brodo di poesia socchiude labbra secche e denti gialli di nicotina, ma i suoi occhi grandi e lucidi brillano di quella eternità che lei stessa contribuisce a creare nel parlare a ciò che c’è al di là della luna; mi dico che ancora esiste, oltre gli indigeni che difendono la propria terra, senza l’odio dei gruppi armati e attaccati alle trincee di inviati esaltati, vicino ai ragazzi che vivono sopra la terra saltando di ramo in ramo, mentre migliaia di cenerentole perdono la loro scarpa e una sola biancaneve succhia il veleno della fiducia altrui, di là dalla poesia o immersi nella prosa, ancora c’è un po’ di realtà che non ci faccia scappar via.

*GiorgiaM*

2 commenti:

  1. Ciao Talamasca,quello che ho letto è molto bello,direi che buca la mente,sensazioni intense e anche vere,complimenti.
    Buona serata.

    RispondiElimina
  2. Sono d'accordo con achab. Un testo febbrile che brucia chi lo scrive e chi lo legge.

    RispondiElimina

Ciao! E' apprezzato un saluto e un commento su quanto leggerai qui da me, positivo o no...è comunque un grande piacere ospitarti nel mio blog!!

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails